Saturday, January 10, 2015

Incontri ravvicinati del quarto tipo: Babbo Natale, io & Renard

Carissimi Amici, non sono mai stata una grande amante delle feste natalizie perciò ho evitato tutto ciò che facesse riferimento a questa festa anche se è una ricorrenza molto apprezzata dai più piccoli e da chi ancora è pervaso dallo spirito ""Christmas in Love". Ho aspettato babbo natale ammetto, gli ho accesso anche il camino nella speranza che vi si calasse proprio mentre le fiamme si sarebbero sprigionate con maggior vigore. Ho liberato tre renne facendole andare nel casotto del mio vicino di campo, ma le renne erano troppe ed io più le liberavo e mi rendevo conto che avrei dovuto aprire un allevamento. Mentre babbo natale cercava INVANO di calarsi nel mio camino si è reso conto che non ci sarebbe entrato.
Da sotto urlavo "Mi spiace babbo natale sei troppo obeso e zio ha fatto il camino stretto per paura proprio che tu ci poteentrare, se vuoi patteggiamo, tu scendi, ti riprendi le renne e vai alla prossima casa che tanta gente sta aspettando!" Ma come Velia, le renne già stavano libere in mezzo alla Borga, a loro non sembrava vero di poter toccare terreno e adesso gli spezzi il sogno di una notte di mezzo natale?
No io amo gli animali, le renne quelle renne non sarebbero potute rimanere qui, quelle volano poi come glielo spiego io alla Silde che è la vicina di pollaio? Cosa mi invento a Zio Peppe? "Oh Zio a forza di vedere ricovery channel finalmente le renne volano!". Per la pace nel mondo, si contro la fame nel mondo, contro ogni forma di violenza mi sono calmata. "Senti Babbo Natale scendi, entra dalla porta ma de corsa che fa un freddo belvo, facciamo un caffè che mi sa che hai bisogno di un pò di energia perchè devi girare il mondo".
E' entrato bofonchiando, un pò irritato "ma se tratta così babbo natale? un pò di rispetto per favore!"
"Si mi scuso babbo natale ma quando ero piccola non passavi mai e noi li ad aspettare sotto all'albero, o sotto il camino, oggi invece ti sarai tecnologicamente evoluto e arrivi a destinazione magari in ritardo ma arrivi ovunque, arrivi anche con le renne che volano, ti porti dietro la neve, luci stratosferiche, montagne di zucchero a velo e poi tutte quelle lettere come fai a leggerle?" Babbo Natale si è intristito. Come mai?
"Hai ragione, trascorro notti e giorni a leggere lettere e non sempre riesco ad accontentare tutti e me ne vanto. Per i bambini la magia non cambia mai. Per i grandi non posso più ricevere lettere e richieste strane: c'è chi chiede il lato B nuovo o l'utima borsa di Prada. Ero passato anche se non mi avevi scritto. Perchè non dimentico mai nessuno anche se poi voi crescete e smettete di credere in me" " Maddai babbo natale ma così mi fai sentire in colpa, io non amo il tuo carrozzone, ti stavo zoppando anche le renne e ti avrei preso a bastonate". Si Babbo Natale se la ride, mentre gli verso il caffè mi riferisce "Adesso fermo il tempo, non farci caso ma ho ancora questo potere che mi permette di rilassarmi e nella notte finire tutte le consegne"



Allora a quel punto ho detto come dice Zio "Scocciamo il panettone" se babbo natale ferma il tempo magari grazia anche me mentre mi rimpinzo bene bene tra caffè caldo, praline al cioccolato ed una bella fetta di panettone fatto in casa. Il mio psicoanalista mi avrebbe invidiata una cifra, già mi vedevo la faccia delle amiche nel postare un selfie su fb con l'uomo più ricercato della notte della vigilia. Ma babbo natale lo sa già che regalo voglio, io non devo parlare. Sto facendo avanti indietro dall'ospedale per farmi cortisone endovena e durerà a quanto pare fino al primo gennaio 2015. Un virus comune, quello che colpisce ogni anno migliaia di persone a me ha preso in modo diverso gelandomi dalla testa ai piedi. "Eh allora cosa vorresti Velia?" richiamando la mia attenzione.
"Senti vorrei solo un pò di pace, salute inclusa perchè qui tra me ed il cane vorrei sapere chi sta meglio! fai in modo che il pronto soccorso sia sempre vuoto quando arrivo ciò significherebbe che la gente sta bene ed io così torno a casa prima per coccolarmi Renard" "Ed io chissà che pensavo.....ma niente di più? a parte la salute ed un pò di pace?" " Vabbè se me puoi fare un bonifico di 100 mila euro non mi offendo!"
Io & Renard tremendamente biondi dentro e uniti per sempre da un amore indissolubile

Ma Renard non lo calcola Babbo Natale, ha abbaiato i primi minuti e poi se nè tormato dietro il suo mobile preferito. "Se hai il potere di fermare il tempo ti chiedo di darmi poco più tempo per godermi la compagnia del mio cane, non sta bene, ci hanno dato una settimana di vita, non ci sono cure ed è l'unico cane cieco che ha annusato babbo natale ma non l'ha visto. Che poi Renard è tutto un programma, ha abbaiato mezz'ora mentre si stava calando nel camino, sta in mezzo ai piedi se devo cucinare ma sono giorni che non mangia e non beve"
Babbo Natale mi guarda con attenzione, nota anche come taglio il panettone della serie "Scocciamolo tutto" e mi risponde timidamente "Sai a me chiedono regali, non certo miracoli ma il tempo non si può fermare, puoi farcirlo come vuoi, puoi rallentare il ritmo, diluirlo o metterlo in un bicchierino e buttarlo giù come si fa con un grappino,,,,,,giusto ha una grappetta per babbo natale?!"
Illuminazione! Mio padre fa un acquavite di sambuca che stenderebbe anche le 44 renne. La trovo nel mobile, sono fiera e molto preparata in materia e mentre la verso nel bicchiere mi viene spontaneo dire
"Questa acquavite viene preparata ogni anno da mio padre, è un prodotto altamente infiammabile scommettiamo che avrà abbastanza riscaldamento autonomo che al ritorno verso il polo si ricordi che la sua slitta farà fiamme, potrebbe far sciogliere qualche ghiacciaio. Io non fermo di certo il tempo, non potro fare altro che seguire il suo consiglio cioè godermi l'attimo, prendere la vita con filosofia e magari arrabbiarmi di meno con lei. Ma un regalo??? credo che nei suoi sacchi un bel paglio di calze di alpaka e reggipetto di lana merinos non possono mancare.



Renard anche se cieco sa dove puntare, annusa babbo natale, scodinzola e prova ad abbaiare alle renne parcheggiate sotto il portico. Se domani troverò un mattone di cotto sbriciolato sarà stata qualche renna che ha scalpitato.

Ma ogni viaggio ha il suo inconveniente, specie se poi ti fermi da me anche solo per un caffè.
Regalo presoooooooo.....babydoll in alpaka e lana merinos.
Volevo un natale diverso, meno triste e che mi catapultasse verso un 2015 ricco di cose belle.
Guardo Renard che dorme contento come se questa visita inaspettata gli avesse regalato qualche giorno in più, io mi stendo sul tappeto e giochiamo. "Amico mio abbiamo vissuto una lunga vita assieme, dimmi dove vuoi andare ed io ti aiuterò".

Babbo Natale si alza dalla sedia ( quella di Ikea) "Mi hai steso con questa acquavite ma mi sento rigenerato, l'anno che verrà non cambierà se non con un  numero, credici sempre e visto che scrivi anche troppo mi farebbe piacere leggere tue notizie"
"babbo natale fai buon viaggio, ora ti do del tu..............ma sei sicuro che l'indirizzo finlandese sia quello giusto?"

"Ho tanti di quegli elfi come aiutanti fai pure!!! Scrivimi!"

Quando ha ripreso la slitta una delle renne si era incastrata nella rete del bombolone del gasolio.
"Babboooooooooooooo Nataleeeeeeeeeeeeeeeeeee.......te prego se mi togli anche il riscaldamento ci farai morire a tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiii!" e lui "con quell'acquavite dovresti scaldare anche il paese ma non ti proccupare gli faccio fare marcia indietro prima di spiccare il volo...auguri piccola fiammiferaia, buon natale".

Certo sul circolo polare artico c'è uno più figo di Raul Bova che vola per aria meglio di superman e porta regali a chi lo prende a bastonate! lo status di oggi??????????????
Viviamo, sopravviviamo e ci godiamo il tempo rimasto....................................................gli incontri ravvicinati del quarto tipo possono anche fare bene al cuore.
RENARD COCCOLIAMOCI!!!!!! Buon Anno a tutti......senza numero.....senza riferimenti pechè sarà l'anno da colorare a nostro piacimento





Babbo Natale ti voglio beneeeeeeeeeeeeeeeeeee.............


1 comment:

Anonymous said...

Ahahaha...menomale che non sono l'unica a cucinare con un quadrupede costantemente tre le mie zampe!!! E dire che poi non se magna neppure ciò che cucino! GASP!!!

Auguri per i prox 365 giorni da Vale (io) e Smilla (miaoooo)