Thursday, February 16, 2012

Una Giornata Memorabile: Soul Kitchen alle Rotte Ghiotte

Chef Shady Hasbun          Chef Luca Borghini         Chef Velia De Angelis

Una giornata indimenticabile. Chi lo avrebbe mai detto? Io sapevo solo che sarei andata a trovare qualche amico e che ci saremmo scambiati quattro chiacchiere tra un caffè e magari un dolcetto.
Avevamo appuntamento presso il Ristorante Le Rotte Ghiotte di Arezzo e Luca Borghini il nostro "Gancho" aveva fatto in modo che tutto fosse predisposto per un pomeriggio in cucina dove tutti ( incluso il mio Gianluca) avremmo potuto cucinare qualsiasi cosa trainati dall'ingrediente CIOCCOLATO.

Giusto andate sul suo Blog "In Punta di Coltello" dell'executive chef Luca Borghini e partecipate al contest "Il Re della Tavola il Cioccolato" in collaborazione con i blogger Giusy Dolci e Delizie & Il Mio Saper Fare.


Ci siamo suddivisi in squadre. Ognuno di noi coadiuvato da un valido aiutante.
Ma l'oste di casa Shady Hasbun ha voluto che io e Gian provassimo il suo "Tajin2" un favoloso spezzatino accompagnato a cous cous fantasticamente rigenerato.  Il tempo della vestizione grazie a SOLOCHEF FIRENZE che ha messo in dotazione tutto l'armamentario tra giacche, grembiuli, cappelli. Io per una volta sono riuscita a sentirmi donna perchè la mia UNIFORME era adatta, fatta su misura per la sottoscritta.

1.2.3 Via di corsa in cucina: ognuno di noi alle prese con la voglia di creare un piatto senza indugi, senza paure e senza la voglia di sorprendere gli altri ma solo sè stessi. Al momento del tagliere che mancava all'appello al mio valoroso scudiero aiutante Andrea ho detto "ci penso io" e visto che io sono abituata a lavorare in punti ristretti mi sono ritagliata il mio "kitchen corner" tra l'ilarità dei presenti. 


Mi ha divertito ancora più vedere il mio ragazzo Gianluca alle prese con una sua ricetta inventata, strampalata. Un muffins al pecorino piccante e scaglie di cioccolato............oddio!!!
Anche lui si era immedesimato nella parte dello chef con due giovani stagiste al fianco che provavano a fargli cambiare idea sulle dosi della farina, su come utilizzare la planetaria. Come un bimbo alle prese con i primi giochi ( senza fuochi) ho dato una piccola dritta e poi ho solo rilanciato la sfida "se lo fai come dici tu secondo me non cresce"   "eh no....io per tigna lo faccio così".
Gianluca è Gianluca.....
 
Incredibile ma vero in meno di tre ore tra barzellette, canti stonati, racconti di vita vissuta e sognata il nostro fotografo ufficiale Simone Gallorini immortalava i momenti più belli, più significativi.
Come un fiume che scorre verso una meta non delineata siamo sbarcati sulla riva "Soul Kitchen" prendendoci gioco anche dei nostri piccoli tic che da cheffa riconosco di avere "non mi toccate le pinze!"
O della serie "chef si sta bruciando il flan!" " no non è pronto" solo per mettere i puntini sulle I......

La borsa della cucina è un perenne ribollire perchè è forte l'ansia da prestazione. Invece questa volta l'ansia era scomparsa. Non mi sono sentita una corista stonata alla quale viene chiesto di muovere le labbra senza emettere suoni. Mi sono sentita partecipe di un grande esperimento dal potere altamente terapeutico.



Le ricette del giorno con conseguente servizio fotografico a breve................
Grazie Shady, grazie Luca & C.......................


"Il viaggiatore...non ha ancora raggiunto la sua destinazione finale" dal film "Soul Kitchen"



4 comments:

emanuele traverso said...

Grande Veliaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!vedrai che ce la faraiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Giovanni, Peccato di Gola said...

Simpaticissimi e soprattutto bravissimi :-D (ma questo lo sapete già!) Un salutone!!!!!

velia said...

magari............ce la facciamo dai!!

petite cuisine said...

grande!da oggi ti seguo anche io!
a prestissimo :)