Thursday, November 3, 2011

Nasce il primo direttivo dell'Associazione "Amici di Risate & Risotti"

Finalmente è stato eletto il primo direttivo dell'Associazione "Amici di Risate & Risotti" con Luca Puzzuoli presidente ed altri membri capaci di traghettare questa manifestazione verso la 5° edizione. Risate & Risotti Kermesse enogastronomica che nasce da una radice comune di parole con diverso significato: RISO come prodotto alimentare tanto piccolo quanto di proprietà nutritive, RISO come participio passato del verbo ridere. L'Associazione ha lo scopo di promuovere e valorizzare l'arte culinaria legata al re dei cereali "il riso" e promuovere l'arte umoristica tramite la conoscenza di grandi comici televisivi o teatrali. Insomma ridere e mangiare cercando di fare del riso il protagonista di serate speciali associandole al cabaret di qualità. Appuntamenti che vedono la partecipazione di cuochi locali e di grandi chef conosciuti a livello nazionale tra i quali Gabriele Ferron ( Ambasciatore italiano del Riso nel mondo) abbinati ad esibizioni di alcuni comici tra i più conosciuti ed apprezzati del momento.
Il 30 Settembre scorso Risate e Risotti è stato ospite al Top Show del Riso "Il Centro Italia - Orvieto" nell'ambito di RISITALY 2011, la 45^ FIERA DEL RISO. L'associazione è stata invitata dell'Ente Fiere di Verona a questa importante manifestazione enogastronomica nazionale ed internazionale che promuove il Riso Nano Vialone Veronese, unico riso d'Europa ad aver ottenuto il marchio I.G.P. "Indicazione Geografica Protetta" dall'Unione Europea. RISITALY si svolge per 26 giorni su un'area espositiva di mq. 90.000 di cui mq. 12.000 coperti, ospita 150 espositori (dalla Sicilia alla Norvegia, passando per la Cina, l'Australia, la Thailandia, gli Stati Uniti) ed oltre 500.000 visitatori provenienti da tutto il nord Italia e non solo. L'appuntamento propone un ricco programma di iniziative collaterali come concorsi gastronomici, visite guidate al territorio e monumenti locali, mostre, manifestazioni sportive e folkloristiche.
La presenza di "Risate&Risotti" la rassegna comico-gastronomica all'insegna del gusto e del cabaret al RISITALY ha costituito una significativa ribalta per la manifestazione orvietana. Ad Isola della Scala lo Chef Paolo Trippini ha interpretato l'eccellenza gastronomica orvietana ed umbra. "L'Ente Fiere di Verona - ha detto Luca Puzzuoli Presidente dell'Associazione - ci ha invitati a rappresentare Orvieto e le tipicità dell'Umbria a questo grande evento del riso. Ne siamo onorati perché significa che il lavoro fatto in questi anni ha avuto un risalto a livello nazionale e, attraverso RISITALY potrà ampliare le sue potenzialità. il 30 Settembre è stato il turno dello Chef Paolo Trippini che ha interpretato le eccellenze enogastronomiche orvietane ed umbre, e dal 'giullar cortese' Gianluca Foresi che ha portato a Verona la nostra identità locale e regionale. Questa missione è stata possibile grazie alle aziende: Gruppo Grifo Latte, Borgo Tessile e la Cantina dei Colli Amerini a testimonianza di una attenzione al territorio orvietano e all'Umbria". "Stiamo lavorando attivamente per realizzare anche la 5^ edizione di 'Risate&Risotti'. Siamo ancora ad una fase embrionale ma posso già anticipare che stiamo immaginando un periodo di svolgimento che possa comprende l'arco temporale che va da febbraio ad aprile 2012, perché vorremmo valorizzare anche location esterne oltre che il chiuso dei locali, e poi perché vorremmo legare a questa manifestazione una serie di pacchetti turistici che possano portare dei benefici concreti agli operatori locali. Per questo sin da ora - basta contattarci - è aperta a tutti gli operatori della ristorazione la possibilità di candidarsi a far parte del programma della 5^ edizione in cui vorremmo dare spazio alle varie tipicità che si legano al prodotto riso. Sarà una apposita commissione a valutare le varie caratteristiche e proposte di ristoranti e chef". "Siamo onorati che RISITALY abbia chiesto al Club Risate&Risotti di fare ad Isola La Scala una serata dedicata al Centro Italia e a Orvieto - ha dichiarato Gianluca Antoniella - ed è la prima volta che la nostra regione è presente a questa manifestazione, quindi c'è una emozione in più. Sulla scia del successo crescente che Risate&Risotti ha avuto in questi anni, viviamo la trasferta a Verona con una responsabilità ulteriore: quella di mostrare le professionalità e le eccellenze raggiunte dai nostri territori. Ci presentiamo con la novità del Club Risate&Risotti a cui attualmente sono iscritte 80 persone che hanno deciso di aderire ad un progetto enogastronomico che valorizza le tipicità dei vari prodotti. Deriva anche da questa forza condivisa la possibilità di fare bene e di agire sull'offerta turistica legata all'enogastronomia. Questa energia può concorrere a riequilibrare i troppi alti e bassi nelle presenze turistiche strettamente legate a particolari eventi, a cui assistiamo nella nostra città". "Dall'antipasto al dolce - ha affermato lo Chef Paolo Trippini - il menù che ha presentato al RISITALY 2011 è stato studiato per mettere in risalto il riso, ma nella declinazione dei prodotti tipici di Orvieto e dell'Umbria. Ecco allora la presenza del tartufo, dei funghi e del piccione. Da parte mia ho cercato di portare alto il nome del territorio e della ristorazione umbra a questa kermesse che è davvero importante e di livello internazionale".
"Sono felice di aver accettato l'invito a rappresentare Orvieto e l'Umbria a questa importante manifestazione nazionale ed internazioanle - ha sostenuto Gianluca Foresi - e riconosco al Club Risate&Risotti l'impegno che mette nel riconoscere nella nostra realtà locale ed in ambiti più vasti, la nostra professionalità di attori comici. Lo dico perché non è facile e non sempre avviene. Il loro impegno per mantenere in piedi una manifestazione annuale che sta riscuotendo successo anche fuori dalla Rupe, evidenzia la volontà di mettersi in gioco e di non stare alla finestra. Penso che questo impegno vada considerato e tutelato perché è un lavoro volto a rendere Orvieto sempre meno provinciale e più aperta al confronto nazionale ed internazionale. Per questo in futuro auspico per Risate&Risotti un pubblico e una professionalità di provenienza internazionale. Segno che la manifestazione cresce ed ha una sua identità. Ad Orvieto abbiamo energia, qualità ed eccellenze per fare molte cose". Grazie ad Atlantide Magazine

3 comments:

velia said...

Mi piace pensare che siamo solo agli inizi......

ROSELLA said...

Bravissimi. . . . . . come sempre!!!
Risate & risotti una vera passione.
Fateci conoscere il programma al più presto!

velia said...

Risate alle prime prove......