Thursday, October 28, 2010

Rigatoncini al pesto di agrumi

Questo è una ricetta di Lucio Pompili proprio quando durante lo scorso Vinitaly ero da Montresor per la solita degustazione dei loro splendidi prodotti e lui, e parlo dello chef era lì intento a preparare il suo food show.
Io assaggiatrice convinta, purtroppo febbricitante e poco attenta mi sono beccata un sonoro "si svegli...signorina..ma la sto facendo addormentare?".
No caro Chef Lucio, avevo semplicemnte la febbre a 39°C e vuoi il vino e l'abbiocco ( cedimento alla stanchezza) naturale ero decisa a rimanere nello stand ad assaggiare uno dei suoi fantastici piatti....
Ecco questa è una ricetta fresca, veloce, e per tutti i gusti. Potete togliere le alici se non vi piacciono e sostiturle con altro pesce abbastanza sapido come un pesce spada o un tonno affumicato. Fate voi!!! Siete le regine incontrastate della cucina.....



Ingredienti per 4 persone
500 gr rigatoncini
Olio Extravergine,
sale e pepe
30 gr Capperi
8 Alici diliscate
Ricotta salata
15 Pomodorini Vesuviani
1 Arancio non trattato
1 Limone possibilmente lo sfusato amalfitano
1 Lime
Peperoncino rosso fresco
Erbe fresche/basilico, prezzemolo, origano



Cuocere la pasta in abbondante acqua salata ma dovrà essere molto al dente. Nel frattempo pelate gli agrumi a vivo e battete il tutto nel mortaio aggiungendo i capperi e le acciughe, i pomodorini tagliati in 4 possibilmente senza semi ed acqua interna, olio extravergine con origano, prezzemolo e basilico.
Se amate potete aggiungere persino uno spicchio di aglio ma questo è sempre per i più coraggiosi.
Ripassate la pasta in una bowl di vetro dove avrete modo di aggiungere il pesto agli agrumi e la ricotta salata a scaglie.

5 comments:

Luca and Sabrina said...

Decisamente speciale questo piatto di rigatoncini, profuma di sud e di sapori che noi amiamo profondamente, dai pomodorini, alla ricotta, per non parlare degli agrumi e delle alici e per noi l'aglio va benissimo! Uno di quei piatti che viene spontaneo dire "da provare", ma questa volta tra il dire e il fare c'è di mezzo solo un breve lasso di tempo!
Bacioni e buon fine settimana
Sabrina&Luca

Paola said...

Interessante ...
E che coraggio andare in giro con 39° di febbre!

velia said...

@Luca&Sabri: come và miei cari????Questo è un piatto rinfrescante....ne avevo bisogno.
Qui in Umbria si mangia solo carne....bastaaaaaaaaaaa.
@Paola:coraggio???? non puoi capire come stavo.....ma il vinitaly non si può perdere per la febbre. Poi se ci metti il vino...NOOOOO

francy said...

Si bella ricetta! Infatti eliminerò le alici.....ma terrò il resto!!
E se usassi una pasta fresca??? che ne dici??

velia said...

Ma certo...un pasta fresca ci sta sempre bene!!!! Stasera invece cous cous col pesto trapanese.......