Wednesday, May 21, 2008

La Forza del Pensiero


L'altra notte ritornando a casa il lampione del vicolo era spento...ho espresso un desiderio passando là sotto e d'incanto il lampione si è acceso....strana la vita!


La Natura ci obbliga a percorrere la vita. Non potremmo fermarci nemmeno se lo volessimo.
Qualunque essere ragionevole non intende limitarsi a passare attraverso la vita come un vegetale che produce suoni e movimenti, vuole piuttosto evolvere, migliorarsi e protrarre il proprio sviluppo mentale fino all’epilogo della vita fisica.

Questo sviluppo si può verificare solo tramite il miglioramento della qualità del pensiero soggettivo e degli ideali, delle azioni e delle condizioni che esso manifesta come conseguenze.
Ogni regno diventa più sottile e spirituale quando si passa dal visibile all’invisibile, dal grezzo al raffinato, dal basso all’alto potenziale. Quando raggiungiamo l’invisibile, troviamo l’energia nella sua forma più pura e volatile.

Proprio come le forze più potenti della Natura sono invisibili, così scopriamo che anche le energie più potenti di una persona sono le sue forze invisibili, la sua forza spirituale, e il solo modo di cui dispone quest’ultima per manifestarsi è il processo del pensiero. Pensare è la sola attività esercitata dallo spirito e conduce a un unico prodotto, il pensiero.
Naturalmente, la mente crea condizioni negative alla stesso ritmo con cui ne crea di favorevoli, e quando consciamente o inconsciamente visualizziamo ogni tipo di carenza, limitazione e discordia, noi creiamo quelle condizioni; questo è ciò che molti fanno inconsapevolmente di continuo.
Anche questa legge, come ogni altra, non fa differenze per nessuno, è costantemente attiva e porta instancabilmente a ciascuno esattamente ciò che ha creato; in altre parole, «Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato» [N.d.T.: Galati 6,7]*.

Quindi l’abbondanza dipende dal saper riconoscere sia le leggi dell’Abbondanza, sia il fatto che la Mente non solo è la creatrice, ma anche l’unica creatrice, di tutto ciò che esiste.
Certamente non si può creare nulla senza prima sapere che può essere creato e senza far seguire un impegno adeguato. Oggi nel mondo non c’è più Elettricità di quanta ce ne fosse cinquant’anni
fa, ma finché qualcuno non ha individuato la legge che la rende utilizzabile, non ne abbiamo tratto alcun beneficio.

Ora che quella legge è stata compresa, praticamente illumina tutto il mondo. Così avviene anche per la legge dell’Abbondanza; solo chi riconosce questa legge e si pone in armonia con essa, ne riceve i benefici. mano rappresenta il potere spirituale del cosmo, che opera attraverso la sua umana creatura.

Tratto da La Chiave Suprema


L'alimentazione naturale è una buona risposta. Può connetterci alla leggerezza del pensiero perché esprime una qualità del cibo che "fa sentire relativamente poco il suo peso" e quindi facilita il processo della digestione: "cibo leggero a lavorarsi come il legno da opera, leggero a bruciare come il legname da ardere".

16 comments:

Anonymous said...

forse avevi bevuto un po e brilla tutto ciò che si accende e si spegne ;)))tuo marito deve preoccuparsi...sintomo o patologia?
marco
www.chefmarco.splinder.com

velia said...

Certo la si accendeva e la si spegneva....l'era l'ufo!!!!
Tutto vero solo che i lampioni era più di unoooooooo....magari eri tu che mi hai vista passare col mio cane ed hai acceso la luce????

Anonymous said...

sei tu la luce haa!!!!!
bella questa
non te monta bionda chef dal fascino norvegese
marco
www.chefmarco.splinder.com

velia said...

Caro amico come ho scritto...le forze più potenti della Natura sono invisibili, così scopriamo che anche le energie più potenti di una persona sono le sue forze invisibili, la sua forza spirituale, e il solo modo di cui dispone quest’ultima per manifestarsi è il processo del pensiero.

Anonymous said...

I cinque sensi sono le "finestre" che noi inconsciamente utilizziamo per raccogliere informazioni dal mondo che ci circonda: le soglie d'ingresso del profumo, dei colori, dei sapori, dei suoni, del respiro del mondo sono le porte attraverso cui l'universo entra in noi e che ci regalano emozioni di qualsiasi genere e intensità. Più i sensi vengono coltivati e sensibilizzati, più le nostre porte sono aperte, più grande sarà il piacere e l'intensità con cui viviamo e percepiamo il mondo circostante.
Tutto ciò è energia
marco
www.chefmarco.splinder.com

velia said...

Si è energia pura!
Non solo i cinque sensi ma anche il sesto senso....
A fine Febbraio. qui al locale ho dedicato una serata ai sensi
"la serata sensoriale" includendo anche il sesto senso.

Angy said...

Ma dai???
La storia del lampione non è nuova...forse è un problema di elettricità. Quando esci dal lavoro scarica la tensione....e se puoi cerca di ricaricare il cellulare con questa energia!
Non la batteria ma la il creditoooooo.

Anonymous said...

a queste serati sensoriali non mi invitate!!! ne prendo atto ;))il sesto senso che cosa è?birba di una chef
marco
www.chefmarco.splinder.com

velia said...

Beh il sesto senso esiste e risiede nella corteccia del cervello, in una regione tra i due emisferi...e questo secondo una ricerca americana. In questo punto c'è una zona di allarme che ci aiuta a capire quando le cose non vanno o quello che ci potrebbe accadere. E' un circuito che ci informa come comportarci per ripararci da pericoli imminenti...

E alla serata sensoriale il sesto senso è statao trattato da due signore svizzere che sono delle persone speciali in grado di risvegliare il sesto senso che era in noi. Poi per l'udito c'era della musica speciale con dei suoni particolari, l'olfatto e il gusto tra cibo e vino non ci sono stati problemi anche se ho giocato moltissimo con la chimica e con cose naturali mettendoli a confronto, per il tatto c'era il guanto di paraffina per stimolare le terminazioni nervose dei polpastrelli e riconoscere bendati oggetti che erano stati lasciati durante il percorso sensoriale.....e dulcid in fundo per la vista c'erano la fotografie di NIcholas Patrick.

manu said...

La serata sensoriale? Noi ancora ne parliamo specialmente dell'angolo del massaggio e del sesto senso con "Ateleriamo".
Ma tu non ci 6 stata mai....sempre chiusa in quell'antro del tuo cucinino. Però al momento quando hai tirato fuori tutte le spezie ed abbiamo il percorso ci siamo spaccati dal ridere specialmente quando Mirko a soffiato sul Curry ed io e la Francy ci siamo rese conto di aver la t.shirt gialla ocra...
Una serata bella..però aspettiamo quella dedicata ai cartoons lo hai promesso!!

AntonellaMu said...

Bel post!

Le piccole coincidenze che forse sono quello che chiamiamo magia

velia said...

Si la magia risiede nelle piccole cose e a volte non ce ne accorgiamo...

Anonymous said...

Le magie del cuore......dell'anima!

Anonymous said...

il 27 giugno prenota un posto per framarco detto chefmarco... nella champagneria vengo a degustare...e a controllare che i fornelli funzionino
marco
www.chefmarco.splinder.com

Cuocapercaso said...

Cara Velia, tutto bene? è un po' che non ti "vedo"e non ti sento! Buon lavoro!
un abbraccio grande,
Grazia

velia said...

@Marco: Ti aspettiamo a braccia aperte......metto la guida rossa o blu???
@Grazia: Sono giorni che non ho il tempo di far nulla per cause sempre legate al lavoro ma tornerò presto......se ce la faccio anche stasera. Ci vediamo e sentiamo sui ns rispettivi blogs...